Karma e Reincarnazione

Che posto hanno nello Yoga

Cosa e' il Karma?

Karma e' una parola che viene utilizzata in molte lingue. Ma che genere di definizione potremmo darne? Letteralmente deriva dal sanscrito kri, cioé fare, agire, e potremmo riassumere questa Legge nel seguente modo:

<< Ad ogni azione (intendendo questa parola nel senso piu' esteso, includendo i pensieri, e specialmente i pensieri) corrisponde una reazione uguale e contraria.>>

Ogni azione e ogni pensiero che facciamo in questo momento produrranno il loro risultato.

Dal momento che torniamo a rinascere piu' e piu' volte (fino a che tutti i nostri desideri non saranno stati soddisfatti), questo bilancio crescera' e decrescera' in ogni vita. Come fossimo presi in una gigantesca ruota che andrà avanti a tempo indeterminato, fino a quando non ne avremo abbastanza e cerchemo di uscirne. Quando ci si stanca di questa ruota, si comincia a cercare qualcosa o qualcuno di superiore, che magari ne sia già uscito. (Questa gigantesca ruota altro non è che il ciclo delle nascite e delle morti, chiamato samsara).

Ecco la ricerca di un Maestro, di qualcuno che sia uscito da questa ruota del samsara (ciclo delle nascite e delle morti), e che di conseguenza possa dare delle indicazioni basate sulla sua esperienza.

Alla consueta obiezione: Ho bisogno di prove... si può solo suggerire di osservare la propria vita, le azioni e i pensieri, e vedere cosa vi accade dopo un pensiero sbagliato o una (lieve) cattiva azione. In questi casi il ritorno del Karma e' quasi immediato (mentre c'e' bisogno di piu' tempo nel caso di un'azione decisamente sbagliata. In quest'ultimo caso il Karma, quando arriverà, colpira' duramente).

A volte capita di sentir dire: "Cosa mi importa della prossima vita? Voglio pensare solo a questa e fare quello che mi pare!"

Cosa si può rispondere? Probabilmente chi parla in questo modo non ha idea di cosa sia la sofferenza. Forse un giorno queste persone saranno capaci di imparare -a loro spese- cosa possono essere la sofferenza e il dolore. E probabilmente faranno di tutto per evitare di soffrire ancora. Un giorno diranno "Ne ho abbastanza di soffrire! Non voglio più soffrire né adesso, né in nessuna vita futura!" E -come detto prima- si comincerà a cercare Qualcuno che -attraverso la sua esperienza- ci possa aiutare ad uscire dalla rete in cui siamo.




  1. TuttoYoga (torna alla pagina principale)

© Copyright TuttoYoga.com